• giugno

    23

    2016
  • 1232
  • 1
CISTITE:LE SOLUZIONI PER PREVENIRE LE RECIDIVE

CISTITE:LE SOLUZIONI PER PREVENIRE LE RECIDIVE

CISTITE

Infiammazione, bruciore ed episodi cronici. Come gestire e risolvere i fastidi legati alla cistite, problematica tipicamente femminile. Con poche buone abitudini si possono prevenire i rischi di recidive.
La cistite è un disturbo sempre più diffuso e che colpisce soprattutto le donne, di tutte le fasce d’età.
In cosa consiste esattamente? Si tratta di un’infiammazione della mucosa vescicale conseguente ad un’infezione delle basse vie urinarie. La maggior parte di queste infezioni è causata da batteri di origine intestinale, di cui l’Escherichia Coli è il microrganismo più comune, ed è responsabile dell’85% delle infezioni urinarie. Per curare la cistite, è necessario seguire una terapia farmacologica prescritta dal medico curante e condurre uno stile di vita più sano, come  una buona idratazione (più di 2 litri di acqua nelle 24 ore) per diluire la carica batterica presente in vescica. Molto importante è la prevenzione, poiché è una patologia che tende a recidivare.

  • SINTOMI

    La cistite si manifesta con una sintomatologia di intensità variabile a seconda del caso. I sintomi caratteristici sono tre:
    1. Aumentata frequenza della minzione sia di giorno che di notte.
    2. Sensazione di bruciore durante la minzione
    3. Sensazione di stimolo urgente e doloroso di urinare. Talvolta questi sintomi possono essere accompagnati da presenza di sangue nelle urine (ematuria), febbre e brividi.

  • CAUSE E CURA

    All’origine dell’infiammazione vi è una vera e propria infezione, scatenata da batteri di origine intestinale: Escherichia Coli, Stafilococco Epidermidis e lo Streptococco Fecale. Per questo è necessaria una terapia farmacologica a base di disinfettanti o antibiotici delle vie urinarie, che va sempre individuata con il proprio medico curante, possibilmente dopo aver verificato con l’analisi delle urine (urinocultura) e l’antibiogramma, il tipo di batterio e la sensibilità ai vari antibiotici.
    La cistite, inoltre, tende a presentarsi soprattutto in alcuni momenti della vita. Per esempio, in concomitanza di un periodo di forte stress emotivo, dopo una cura antibiotica, quando la dieta non è equilibrata, in seguito a rapporti sessuali o eccessi di vario tipo, (abuso di spezie, alcol, grassi).
    Un ruolo di primo piano lo svolge anche l’igiene intima e, con essa, alcune abitudini relative alla vita sessuale. Infatti alcuni contraccettivi, come il diaframma, possono favorire l’insorgenza dell’infezione che è alla base della cistite.

  • IMPORTANZA DELL’ALIMENTAZIONE

    Per dire addio, o comunque sia diminuire gli episodi di cistite cronica, è importante agire sulla prevenzione.
    Quindi è di fondamentale importanza rivedere il proprio stile alimentare all’insegna di abitudini più sane: può essere molto utile seguire un programma disintossicante e che riporti l’equilibrio a livello intestinale. Infatti, benessere dell’intestino e cistite sono strettamente legati e preservare una corretta flora batterica intestinale può essere davvero fondamentale per prevenire il disturbo. Anche un buon apporto di vegetali, cereali integrali e acqua aiuta a tenere lontana la cistite a lungo, diminuendo anche l’intensità dei sintomi, qualora il disturbo si dovesse ripresentare in un momento di particolare stress

  • LE SOLUZIONI NATURALI

    La natura si rivela, anche in questo caso, un’ottima farmacia. Esistono, infatti, principi attivi naturali in grado di prevenire e trattare efficacemente i disturbi che colpiscono le vie urinarie. Tra questi, oltre ai probiotici, che aiutano a ripristinare la flora batterica intestinale e vaginale, ricordiamo per esempio, il mirtillo rosso, o cranberry , che grazie all’azione di particolari sostanze (proantocianidine), impediscono l’adesione dei batteri alla parete della vescica, in particolare all’Escherichia Coli, il batterio responsabile della maggior parte dellle cistiti. Inoltre, essendo questa pianta non battericida, non possono svilupparsi fenomeni di resistenza. Secondo gli studi clinici più recenti, l’uso del cranberry permette di ridurre le recidive di cistite dal 20% al 50% all’anno.
    Molto efficace è anche il d-mannosio, un monosaccaride (zucchero semplice) estratto dal legno della betulla o del larice. Il d-mannosio non è metabolizzato dall’intestino, quindi non aumenta i livelli di glicemia e non contribuisce all’aumento di peso. La sua azione si esplica a livello delle vie urinarie, dove i batteri si legano al d-mannosio, anziché alla parete della vescica.
    Questi integratori alimentari sono consigliati sia per la prevenzione per la cistite recidivante, nei periodi di forte stress, convalescenza o dieta disordinata, che per il trattamento vero e proprio ai primi sintomi

  • LE BUONE ABITUDINI ANTICISTITE

    Per prevenire e trattare gli episodi di cistite, può essere utile seguire questi consigli:
    Bere quotidianamente almeno due litri di acqua o tisane (senza zucchero) a piccoli sorsi e spesso nell’arco della giornata
    Alimentazione equilibrata, preferendo vegetali, cereali integrali e pesce
    Integrare la dieta con l’assunzione di probiotici (fermenti lattici)
    Mangiare uno yogurt bianco ogni mattina
    Ridurre il consumo di alcol e caffè
    Praticare costantemente attività fisica (è sufficiente una camminata di mezz’ora al giorno)
    Utilizzare soltanto biancheria intima di cotone chiaro
    Evitare di indossare a lungo collant oppure jeans troppo stretti
    Seguire una corretta igiene intima quotidiana
    Le minzioni devono essere frequenti, regolari e complete, almeno sei volte al giorno, non trattenere lo stimolo.
    Urinare sempre prima di andare a dormire e dopo un rapporto sessuale
    Durante il ciclo mestruale preferire gli assorbenti esterni in cotone naturale
    In piscina o al mare evitare di lasciare asciugare il costume indosso, ma cambiarlo con uno asciutto
    Rinforzare le difese immunitarie con l’assunzione di vitamina C preferendo l’assunzione da fonti naturali come arance, limoni e acerola

LEAVE A COMMENT

You comment will be published within 24 hours.

Cancel reply

1 COMMENT

  • Marco Albertoni
    20 gennaio 2017, 16:24 REPLY

    Grazie, per me è stato molto utile, perchè spiega in maniera semplice come possiamo prevenire naturalmente questo fastidioso disturbo.

© Copyright 2017 Farmacia Focaccia Partita IVA:04365431008. Privacy Policy